4 tecniche per ristrutturare casa e ottimizzare lo spazio

Posted by on in Case Studies, Interni | 5 Comments

Rispolverando gli archivi fotografici è saltato fuori il progetto per la casa di Sara del 2009, che a quel tempo aveva deciso di andare a vivere da sola, e che, sempre allora, mi aveva chiamata per darle una mano per ristrutturare casa, e sfruttare al meglio uno spazio di per sé piuttosto piccolo.

pianta dello stato di fatto

pianta stato di progetto

Si parla di una circa 40 mq, che in origine sembravano mal sfruttati, ma che con alcuni accorgimenti siamo riuscite a rendere più vivibili. Eccone alcuni!

Open space

L’appartamento era composto da due ambienti ben distinti e non comunicanti; l’idea di unire le due stanze e creare un ambiente unico è sembrata la soluzione vincente, sia per la luminosità che per la distribuzione dello spazio. Abbiamo così collegato i due ambienti con un grande arco, collocando da una parte la cucina pranzo, e dall’altra il soggiorno.

vista su soggiorno e zona pranzo

una vista della zona cucina e dell’ingresso, collegati da un grande arco

vista dal soppalco sulla zona cucina

Soppalco

Avendo una notevole altezza abbiamo pensato di creare una zona soppalcata, sulla quale inserire la zona notte: quest’ultima risulta piuù appartata, ma comunque collegata al resto della casa, e per ottimizzare lo spazio abbiamo collocato la scala nella nicchia già presente in un angolo.
Il soppalco è stato realizzato interamente in legno, dalle travi alle finiture, in parte naturali in parte laccate bianche, e completato da una ringhiera in ferro verniciato bianco.

soppalco e vista della nicchia con la scala

Cabina armadio

Sotto al soppalco, in linea con la struttura portante dell’appartamento, abbiamo ricavato una cabina armadio, con pareti in cartongesso e porta rasomuro. Rimane così tra la scala di accesso al soppalco e la parte dedicata al soggiorno, sfruttando quando più spazio possibile.
Un altro spazio ‘ripostiglio ‘ è stato ricavato grazie ad un ribassamento portante nella zona bagno, accessibile dal soppalco. Per questo una antina a libro chiude un vano abbastanza grosso da contenere valigie, cambio stagioni e biancheria.

cabina armadio sotto il soppalco

vano ripostiglio su soppalco

Penisola cucina

La zona cucina è collegata col resto della casa con una penisola,su cui sono posizionati i fuochi. Chi cucina è diretto verso l’area pranzo, creando un pretesto di convivialità e scambio.
Ci si può sedere a tavola, oppure accomodarsi sugli sgabelli della zona snack, in attesa di essere serviti.

cucina con penisola

Per ristrutturare casa a volte bisogna avere delle idee, anche semplici, capaci di rendere lo spazio meno angusto e, se si riesce a dialogare col cliente nel modo giusto, i risultati danno delle belle soddisfazioni!

 

5 Comments

  1. 4 tecniche per ristrutturare casa e ottimizzare lo spazio - BLOG ARREDAMENTO
    20 giugno 2014

    […] 4 tecniche per ristrutturare casa e ottimizzare lo spazio […]

    Reply
  2. Claudia
    21 giugno 2014

    Bel progetto, rendere l’ambiente unico è stata davvero un’idea vincente!
    C.

    Reply
    • Anna Foresio
      6 luglio 2014

      Grazie mille Claudia!
      Condividiamo la passione per gli spazi piccoli e ben strutturati, e nel tuo blog ho trovato già un sacco di spunti interessanti!

      Reply
  3. Arredare spazi piccoli - Okapì - mobili su misura
    3 dicembre 2014

    […] spazio in altezza: l’ideale è cercare di dividere zona notte da zona giorno, magari con un soppalco per il letto e sotto recuperare lo spazio per armadiature, librerie e la zona living. Questo […]

    Reply
  4. Arredare spazi piccoli: una casa intera in 20mq - BLOG ARREDAMENTO
    3 dicembre 2014

    […] spazio in altezza: l’ideale è cercare di dividere zona notte da zona giorno, magari con un soppalco per il letto e sotto recuperare lo spazio per armadiature, librerie e la zona living. Questo […]

    Reply

Leave a Reply